Piano di ricostruzione del terremoto Valle del Belice

Nell’ambito del piano territoriale della Valle del Belice e dei piani di trasferimento degli abitati maggiormente colpiti dal terremoto del 14 gennaio 1968, la chiesa parrocchiale si colloca all’interno del nuovo piano di ricostruzione del vecchio abitato di Calatafimi fortemente danneggiato dal sisma. Il progetto, non realizzato, è tutto incentrato nella proposizione di una nuova tipologia di chiesa, in quanto, più che ad uno spazio che si fa carico di essenziali ma definite pertinenze funzionali, si è pensato di trasferire all’edificio, mediandoli con alcune analogie tipologiche, dei contenuti complementari: all’idea di spazio destinato al culto si è aggiunta quella di spazio collettivo, fruibile per questo anche secondo indicazioni non istituzionali: in pratica l’idea in nuce di piazza coperta, di luogo di riunione e di incontro delle comunità.